case study feldschloesschen
Stazione di ricarica batteria Feldschlösschen

Jungheinrich garantisce efficienza presso la Feldschlösschen

A gennaio per Jungheinrich e Feldschlösschen ci sono stati parecchi motivi per brindare.

Con il nuovo accordo quadro, la collaborazione si avvia ormai verso il 3° periodo e, con la conversione da carrelli diesel a elettrici, la Feldschlösschen segue con coerenza il progetto della sua inclinazione sostenibile e un’ulteriore riduzione delle emissioni di CO2. L’aumento della sicurezza sul lavoro è un punto a favore aggiuntivo.

Nel 2016 i carrelli elevatori diesel sono stati sostituiti con i carrelli elevatori elettrici e quindi le emissioni di CO2 sono state ulteriormente ridotte. Il settore d’impiego di questi carrelli è l’uso al coperto e all’esterno. Proprio al coperto è necessario proteggere i collaboratori dal rumore e dai gas di scarico. Grazie alla conversione dei modelli di carrelli è stato possibile ottenere un’ulteriore riduzione di questi due fattori. Una stazione di ricarica batteria garantisce sicurezza e riduce i costi. Per i carrelli elevatori elettrici e i commissionatori è stata allestita una nuova stazione di ricarica batteria, che favorisce la sicurezza dei collaboratori e fa risparmiare sui costi d’esercizio.
• Risparmio fino al 30% sui costi energetici grazie alla nuova tecnologia del caricabatterie
• Aumento della sicurezza sul lavoro / riduzione dei danni da usura straordinaria e del rischio di incidenti (per es. passaggio su cavi)
• Miglioramento della disposizione e dell’organizzazione della postazione di carica
• Rispetto delle disposizioni di legge (SN EN 62485-3) Sistema Cool Battery per una fase di carica rapida ed efficiente. Per le batterie dei carrelli elevatori elettrici del modello EFG 430 è stata allestita una scaffalatura a doppio piano per 10 batterie di trazione.
Grazie a un segnale luminoso, il sistema Cool Battery indica all’operatore quale batteria è la prossima da utilizzare. In questo modo si garantisce che la procedura di cambio venga eseguita rapidamente e senza tempi di attesa, e inoltre che ogni batteria sia correttamente ricaricata, aspetto che assicura una durata operativa più lunga per la batteria stessa.
AQUApoint per l’acqua della batteria. Un ulteriore punto a favore all’interno della nuova stazione di carica batteria è l’installazione di un AQUApoint. Il sistema alimenta la rete di tubature centrale del sistema di rabbocco batteria con dell’acqua demineralizzata (acqua per la batteria). Questo facilita il lavoro di cura della batteria. Quindi non è necessario acquistare l’acqua distillata. Per favorire la sicurezza sul lavoro, sono state installate delle pareti attrezzate apposite dedicate alla cura della batteria, dotate di occhiali protettivi, guanti e docce oculari. Con la conversione da carrelli elevatori diesel a elettrici la Feldschlösschen ha potuto mandare un forte segnale in direzione della sostenibilità e della protezione dei dipendenti. Jungheinrich ha ridotto drasticamente dal 2000 le emissioni di CO2 dell’intero programma carrelli. Con una serie di innovazioni tecnologiche, che oggi rappresentano lo standard di riferimento in materia di emissioni di biossido di carbonio. E l’intralogistica continua questa strada con coerenza. Il TÜV Nord, Germania, ha analizzato sistematicamente l’impatto ecologico, certificandolo secondo la norma DIN EN ISO 14040. Jungheinrich pertanto è il primo produttore di carrelli per movimentazione interna a ottenere la qualifica ambientale “Prodotto certificato LCA”.

  

Possiamo aiutarti?