+41 (0)62 739 31 00 Numero verde assistenza Numero gratuito
Modulo di contatto
Rimani aggiornato
picture case study Thyssenkrupp
TRASPORTO AUTOMATICO DI PARTI IN ACCIAIO

ThyssenKrupp si affida al nostro carrello automatico

ThyssenKrupp ha automatizzato il suo trasporto interno con un sistema carrello automatico (FTS). Quest’ultimo sposta gli elementi di guida per i montascale tra le diverse stazioni di lavoro. Per la scelta una flessibilità ottimale e il minimo ingombro erano decisivi.

Ottimizzazione dei percorsi, sincronizzazione dei processi

Nello stabilimento olandese di Krimpen aan den IJssel la ThyssenKrupp produce guide per i montascale. Per ottimizzare i processi di produzione, il reparto Guide era alla ricerca di una soluzione flessibile ed efficiente per la movimentazione interna dei materiali. L’obiettivo era quello di sincronizzare i processi di lavoro, ridurre al minimo gli errori con l’automatizzazione e alleggerire il lavoro dei dipendenti, visto che vengono meno le interruzioni dovute ai trasporti interni. A tale scopo, era anche necessario tenere conto dello spazio limitato, come della possibilità di seguire i materiali nel processo di produzione. Era auspicabile quindi un trasporto automatizzato dei materiali attraverso le singole fasi di produzione, e con la massima flessibilità possibile.

Kurt Debaene
Operations Manager Accessibility presso ThyssenKrupp

“L’automatizzazione ha coinvolto anche il trasporto interno. A condizione di mantenere la flessibilità, sia per quanto riguarda i percorsi, sia per l’ingombro.”

Automatizzazione con la massima flessibilità

Il reparto Guide è dotato di sei diverse postazioni di produzione, per la lavorazione dei tubi e dei profili delle cremagliere. Ciascuna di esse esegue una fase di lavoro specifica. Il materiale attraversa quindi ognuna di queste stazioni. Per restare il più flessibili possibile, è stato scelto un sistema di carrello automatico (FTS). Un carroponte e un nastro trasportatore fisso non sarebbero stati abbastanza flessibili per adattarsi alle modifiche del layout nella produzione. Un solo FTS è sufficiente, poiché più parti della guida vengono unite per il trasporto. Se è necessario aumentare la capacità, è possibile integrare facilmente altri sistemi di trasporto senza operatore.

Carrello elevatore senza operatore

ThyssenKrupp ha scelto il nostro sistema di carrello automatico come soluzione logistica orientata al futuro e estensibile con flessibilità, composta da un transpallet elettrico e un collegamento al sistema host. L’ERC 215a è un carrello a comando automatico sulla base di un carrello elevatore Jungheinrich standard. Grazie al transito in magazzino e alla triangolazione, lo stoccatore a timone senza conducente copre 28 posti in fabbrica e trasporta contemporaneamente fino a otto tubi e profili a cremagliera. Il software logistico regola la sequenza degli ordini, e li evade da se’. Per evitare lesioni o danni, il carrello è dotato di diversi sensori di sicurezza. Si ferma immediatamente se un oggetto blocca la sua traiettoria. Quando la strada è di nuovo libera, il FTS riprende automaticamente la marcia. Oggi l’efficienza e la creazione di valore sono molto più presenti nella produzione, i pallet possono essere tracciati nelle singole fasi di produzione e i dipendenti della ThyssenKrupp sono stati notevolmente alleggeriti nel carico di lavoro.

Possiamo aiutarti?